SCIARE IN PIEMONTE

SCIARE IN PIEMONTE

Quando si parla di sci in Piemonte non ci sono molte introduzioni da fare basti pensare che a Torino si sono disputati i giochi invernali del 2006, ma comunque vogliamo portarvi a scendere per quelle piste dove si sono dati battaglia a colpi di slalom i più forti del mondo.

Dove Sciare?

Le montagne piemontesi sono il luogo ideale per rilassarsi e divertirsi. In inverno l’arco alpino si trasforma nella “Galassia bianca”, un grande sistema dedicato agli amanti degli sport della neve, in grado di offrire agli appassionati dello sci oltre mille chilometri di piste servite da strutture ricettive d’avanguardia. Un tour che parte dalle pendici delle Alpi Marittime e che termina sulle vette delle Alpi Lepontine nel Verbano Cusio Ossola. In ogni valle si possono seguire numerosi percorsi a difficoltà variabile; chi invece desidera un trekking può seguire il percorso della Via Alpina: circa 1.000 chilometri di sentieri e mulattiere con rifugi attrezzati dove fare tappa, che vanno dal Monviso alla Val Formazza.

Le Alpi del Piemonte costituiscono anche un percorso culturale importante, che conserva testimonianze storiche significative come il Forte di Fenestrelle, tra la Val Chisone e la Val Susa, un sistema di difesa interamente visitabile, conosciuto come “la muraglia cinese” per via dei suoi tre km di lunghezza. I principali comprensori sciistici del Piemonte? Le montagne Olimpiche a ovest; le valli cuneesi a sud, con il Monviso, la Valsesia e le valli dell’Ossola a nord, con il Monte Rosa e i laghi, le valli di Lanzo e del Canavese a nord-ovest, con il Parco Nazionale del Gran Paradiso. E per chi cerca angoli più appartati e selvaggi, per risalire al piacere puro dello sci, ecco la Valcurone nell’alessandrino e le valli del Biellese.

Dove Sciare?
Dove Sciare?

Claviere una Meta Preziosa

Claviere si trova in alta Val di Susa, in provincia di Torino, sul versante italiano del Monginevro e fa parte del maxi comprensorio della Vialattea per un totale di oltre 300 km di piste ottimamente preparate. Da Claviere infatti si può raggiungere gli impianti di Cesana, dei Monti della Luna e del Monginevro per un’esperienza unica di sport e natura, tra boschi e picchi maestosi. Curiosità:  Claviere venne a far parte del territorio italiano, e conseguentemente piemontese, nel 1715. I Il paese ha vissuto direttamente le vicissitudini delle varie guerre che si sono combattute intorno al valico del Monginevro, ma, quando la situazione politico-sociale si è assestata, divenne meta ambita per gli amanti della natura e della montagna che la riconobbero per la sua bellezza incredibile.

Da non perdere: se siete dei buoni snowboarder o sciatori non perdetevi le piste de la Serra Granet-La Coche, la pista rossa Gimont, i muri di Sagnalonga, le piste del Col Saurel e la pista nera del Col Boeuf. Chicca: e se volete dare alla vostra giornata uno speciale tocco internazionale e volete raggiungere il versante francese del Monginevro prendete l’ardua e panoramica pista del Colletto Verde al vostro rientro in patria e godrete di emozioni forti! Avete salvato la pagina sul vostro cellulare, fatto copia e incolla negli appunti, avete preso nota su un taccuino come ai vecchi tempi? Insomma avete preso nota delle piste? Fatelo ora, altrimenti una volta sulle piste l’adrenalina vi travolgerà ed annebbierà il vostro pensiero. 3, 2, 1 giù a capo fitto per le piste!